Giochi per feste di compleanno al chiuso

Organizzare una festa di compleanno per bambini non è mai semplice..

Tenere a bada decine di bambini per alcune ore non è una cosa scontata.
Vanno organizzati giochi e intrattenimenti che facciano divertire i partecipanti e il festeggiato, ma anche eventuali fratelli e sorelle più piccoli presenti alla festa.

L'impresa dell'organizzazione di un compleanno per bambini diventa ancora più ardua nel periodo invernale, quando le ore di luce sono poche e bisogna mettere in conto freddo e maltempo.
È opportuno, quindi, pensare a giochi e attività che possano essere eseguiti al chiuso.

La scelta della location per organizzare il compleanno di un bambino può variare a seconda della preferenza dei genitori e della loro disponibilità.
Se la casa è abbastanza grande si può organizzare benissimo lì, oppure va cercata una stanza o un fondo dove organizzare la festa.

Una volta scelto il luogo della festa, gli addobbi e il cibo, non resta che pensare ai giochi da organizzare durante la serata, in modo che i bambini si divertano tutti insieme. Il gioco, in fin dei conti, è la vera anima di una festa di compleanno per bambini.

Preparare un numero sufficiente di giochi

Quando si organizza una festa di compleanno per bambini è sempre bene pensare a un numero consistente di giochi da fare, in modo da avere pronte diverse alternative per far divertire gli invitati.

Nella "programmazione" delle attività sarebbe opportuno alternare giochi più movimentati con giochi più tranquilli, così come vanno previsti giochi competitivi, dove c'è sempre un vincitore, con attività non agonistiche, che consentano anche ai più piccoli di prendervi parte senza sentirsi inferiori.

Alcuni giochi devono essere preparati in anticipo, con cartelloni, carte e strumenti che possono essere realizzati alcuni giorni prima della festa di compleanno.

Alcuni giochi per una festa al chiuso

L'ideale è sempre di isolare l'area di gioco per i bambini, togliendo oggetti che possono rompersi o che possono rivelarsi pericolosi. Questo vale soprattutto nel caso in cui la festa venga organizzata in casa.

Ecco alcuni giochi che possono essere organizzati nel corso di una festa di compleanno in un luogo chiuso.

  • Il gioco delle sedie: Si tratta di un gioco che più o meno tutti abbiamo fatto da bambini e molto semplice da realizzare. I bambini corrono e ballano attorno a un cerchio di sedie (o cuscini se non ci sono sedie per tutti) a ritmo di musica. Quando la musica si ferma ogni bambino dovrà trovare un posto a sedere. Al primo turno il numero delle sedie deve essere pari a quello dei bambini, per poi scendere sempre di uno. Il bambino che non riesce a sedersi viene eliminato.
  • Il gioco del cerca famiglia: Questo è un gioco un po' più tranquillo e permette la partecipazione di tutti. Ogni bambino riceve una carta raffigurante un animale, che può essere la mamma, il papà o il cucciolo. Parte la musica e i bambini corrono. Quando la musica si ferma i bambini devono andare dagli altri alla ricerca dei componenti della loro "famiglia". Una volta che la famiglia si è riunita, i bambini si siedono in cerchio aspettando le altre famiglie.
  • Il gioco del mimo: Un grande classico, amato anche dagli adulti. I bambini vengono suddivisi in coppie. Uno di loro pesca una carta e deve mimare all'altro la parola trovata. Ovviamente per i bambini si devono scegliere soggetti semplici, come i mestieri o oggetti di uso comune.
  • Il gioco della patata bollente: Ai bambini, disposti in cerchio, viene dato un cartoccio di carta stagnola (le decorazioni sono facoltative ma ben accette). Parte la musica e i bambini devono iniziare a far girare e a passarsi la patata bollente con una certa velocità. Nel momento in cui si ferma la musica, infatti, il bambino che si ritrova con la patata bollente in mano viene eliminato dal gioco.
  • Il gioco del telefono senza fili: Un gioco molto più tranquillo ma ugualmente divertente. I bambini sono disposti in cerchio. Inizia un bambino a dire una parola nell'orecchio al suo vicino, che dovrà ripeterla al bambino a fianco e così via, fino ad arrivare al bambino prima di quello che ha iniziato. La parola non dovrà essere storpiata nel telefono senza fili.
Pin It