Come divertirsi con i giochi gonfiabili acquatici

I giochi gonfiabili acquatici sono molto divertenti e possono rappresentare un bel passatempo per i più piccoli in estate.

Scivoli, piscine, materassini e canotti sono perfetti quindi per intrattenere i bambini quando si trovano in spiaggia o nel giardino di casa. Acquistarli è semplicissimo: basta andare nei più comuni negozi di giocattoli e trovare il gioco più adatto in termini di modello e di prezzo. Per gonfiarli basta una normale pompa manuale o con pedana, in pochi minuti il tuo piccolo potrà iniziare a divertirsi da solo o in compagnia dei suoi amici.

Non tutti sanno che però è fondamentale pulire correttamente questi giochi per evitare che i bimbi possano ammalarsi a causa della proliferazione di batteri. Specialmente quando hanno meno di un anno i piccoli sono molto vulnerabili in quanto non hanno ancora un sistema immunitario forte. Se si tratta di piscine occorre, a fine gioco, svuotarla dell'acqua, igienizzarla con prodotti specifici e con l'ausilio di un panno di stoffa. Anche materassini e canotti vanno puliti con regolarità. Bisogna fare attenzione a non utilizzare mai detergenti a base di cloro o candeggina poiché questi potrebbero essere dannosi.

Consigliato è l'uso del bicarbonato di sodio che è efficace per contrastare muffa o cattivi odori. Ad ogni modo per evitare la formazione di muffa sul gioco gonfiabile acquatico è bene non imballarlo mai quando è ancora umido. Prima di sgonfiare e riporre il gioco nella sua scatola è opportuno attendere che questo sia completamente asciutto. Per facilitare il processo di asciugatura lo si può esporre al sole per qualche ora.

Pulizia giochi gonfiabili acquatici: ogni quanto farla?

Una pulizia profonda deve essere fatta almeno una volta al mese, se i giochi gonfiabili d'acqua vengono usati spesso è preferibile effettuare una detersione due volte al mese. In questo modo i bimbi possono giocare in totale sicurezza, lontano da virus e batteri.

Durante la stagione invernale, i giochi devono essere preferibilmente imballati e messi sottovuoto. Così si limita al massimo l'intrusione di polvere o di insetti che potrebbero danneggiare il materiale. Per mettere il gioco sottovuoto ti basta acquistare una busta in cellophane specifica per il sottovuoto e aspirare l'aria mediante una comune aspirapolvere.

Se durante la pulizia ti accorgi che c'è una perdita d'aria puoi rimediare con uno dei kit di riparazione in vendita contenenti nastri o pezze adesive ultra resistenti.

Una soluzione alternativa può essere l'uso del mastice ossia un tipo di colla liquida sfruttato proprio per applicare toppe alle camere d'aria.

Giochi gonfiabili acquatici economici: dove trovarli

Ora che sai come pulire un gioco d'acqua gonfiabile, ecco qualche consiglio utile su dove acquistarne uno a poco prezzo. Sicuramente online puoi trovare tantissime offerte speciali ma anche nei grandi magazzini settimanalmente, in particolare proprio durante il periodo estivo, vengono messe in promozione piscine, materassini, gommoni e moto d'acqua gonfiabili prodotti dai più rinomati brand di giocattoli.

Alcuni sconti possono arrivare anche al 50%. Prima di comprare accertati che il prodotto in questione sia adatto a tuo figlio e preferisci giochi acquatici gonfiabili rigorosamente made in Italy che sono più sicuri dal punto di vista dei materiali utilizzati. Le recensioni prodotto che puoi trovare online possono aiutarti a capire se si tratta di un gioco di qualità con il quale anche tuo figlio può divertirsi ogni giorno in totale sicurezza.

Perché stare a contatto con l'acqua fa bene?

L'acqua è un vero toccasana per i piccoli, fa bene alle pelle e migliora l'umore. Sia che si tratti di giochi gonfiabili per mare sia che si tratti di giochi acquatici per il giardino, questi sono utilissimi perché danno la possibilità ai piccoli di entrare in contatto con l'acqua.

Ancora meglio se è acqua di mare che grazie allo iodio permette di ottenere numerosi benefici sull'organismo. Infine i giochi acquatici gonfiabili, essendo giochi da esterno, fanno sì che il bimbo possa stare al sole, aumentando quindi i livelli di vitamina D, fondamentale per le salute delle ossa.

Quando tuo figlio gioca non dimenticare di proteggerlo: un'alta protezione solare e un cappellino gli permetteranno di non scottarsi e di divertirsi come meglio crede!

Pin It